SEI IN > VIVERE AGRIGENTO > CULTURA
articolo

Quattro Villaggi in uno con il Villaggio Animato Villaggio dei Puffi Villaggio Mascherato e Villaggio Illuminato

3' di lettura
44

Dopo il grande successo avuto col “Villaggio Incantato di Babbo Natale”, realizzato in occasione delle festività natalizie, la nostra Associazione in collaborazione con i ragazzi del gruppo “E’ qui la festa”, ha deciso di continuare i progetti, rivolti ai ragazzi delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria. Intanto si è creato un “Villaggio Animato”, che rimarrà in forma permanente e sarà modificato di volta in volta, in funzione dei vari eventi.

In occasione del periodo carnevalesco, che quest’anno, si festeggerà da Sabato 10 a Martedì 13 Febbraio, si è deciso, invece, di realizzare, sempre, nelle struttura “Lodico Country House”, sita in C.da Fabrizio a Canicattì, il “Villaggio Mascherato di Carnevale”.

Va detto, che l’era moderna, ormai, è caratterizzata da un totale crollo degli ideali di vita e dalla completa trascuranza della scala dei valori. Quindi, queste iniziative, hanno lo scopo di spronare i nostri giovani, purtroppo, figli di una generazione piena di problemi e di una società alla quale sono sfuggiti di mano, i normali passaggi che accompagnavano la crescita di questi ragazzi.

Il carnevale, ad esempio è, da sempre, una festa lieta, divertente ed allegra, ma bisogna ricordare, che per la Chiesa Cattolica Cristiana, rappresenta un periodo che fa da preludio ad una circostanza molto triste. Infatti, secondo la più accreditata interpretazione la parola “Carnevale” deriverebbe dal latino “carnem levare”, cioè "eliminare la carne", poiché indicava il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di Carnevale, cioè il Martedì grasso, subito prima del periodo di astinenza ed il digiuno della Quaresima.

Quindi, questa volta, l’idea di proseguire il percorso precedentemente intrapreso e trasformare, come già detto, il “Villaggio”, adattandolo al periodo carnevalesco, ha una triplice valenza:

  • Dare continuità a ciò che si è iniziato nel periodo natalizio.
  • Regalare ai ragazzi un momento di svago e sano e puro divertimento, a due passi della città, ma al di fuori della frenesia e della routine quotidiana.
  • Abbinare, come di consueto, all’aspetto ludico – ricreativo, anche quello culturale, che si integra alle tradizioni usi e costumi, attraverso il confronto tra passato e presente, o antico e moderno. Proprio per questo, si sono creati dei laboratori a doc dove attraverso i giochi che si faranno, si avrà la possibilità di espletare diverse attività formative e concertate con l’Istituto scolastico, anche curriculari.

Alla luce di quanto detto, ed in funzione delle esperienze acquisite col precedente progetto, si è anche deciso, attraverso delle convenzione con centri specializzati, di inserire anche delle figure professionali, (come psicologi, psicomotricisti, educatori, assistenti sociali) dove, se ve ne fosse necessità, si potranno attenzionare e segnalare, determinate situazioni.

Non mancherà, inoltre, il solito angolo “food” che proporrà i dolci tipici carnevaleschi, che si potranno, facoltativamente ed a fronte di un pagamento extra, consumare e soltanto facendone preventiva richiesta.

Le visite al “Villaggio” si possono fare, con la scuola o autonomamente, a gruppi di 15/25 ragazzi per volta, hanno la durata di 45/60 minuti e c’è a disposizione anche il servizio navetta con andata e ritorno dall’Istituto, o da un posto prestabilito. Le insegnanti, gli assistenti, i ragazzi speciali e quelli con particolari condizioni economiche, hanno diritto all’ingresso gratuito.

Nel “Villaggio” ci sarà, anche, un centro diurno per attività ludico, ricreative e didattiche dal Martedì al Venerdì dalle 16,00 alle 19,00 ed un grest ogni sabato dalle 10,00 alle 15,00.

Visto il grande successo ottenuto da questa iniziativa si è pensato di mettere a disposizione la struttura anche dopo il Carnevale con la visita al Villaggio dei Puffi e con svariate iniziative, come i laboratori e diverse alte attività. Il progetto prevede anche delle scampagnate e delle escursioni di mezza giornata tipo le escursioni di fini anno.

Un particolare ringraziamento va alle aziende che anche questa volta hanno creduto a questo progetto e che ci stanno sostenendo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di VivereAgrigento
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @vivereagrigento
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAgrigento Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebookfacebook.com/vivereagrigento
Twittertwitter.com/VivereAgrigento




Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2024 alle 17:50 sul giornale del 09 febbraio 2024 - 44 letture






qrcode