SEI IN > VIVERE AGRIGENTO > CULTURA
articolo

Dalla serie dove andremo a finire? Cos’è la normalità?

2' di lettura
96

Cosa si intende per normalità? Quali sono i canoni affinché si possa parlare di normalità?

Nella precedente pubblicazione ci eravamo fermani proprio con questi interrogativi.

“Condizione di ciò che è normale”; questa è la definizione che dà il dizionario della lingua italiana, al momento in cui si cerca la parola “Normale”.

“La psicologia ci dice che non si può parlare di normalità in termini generali: si tratta infatti di un costrutto sociale che ingloba comportamenti, idee e caratteristiche che risultano adeguate alla vita in società”.

“Siamo quindi di fronte ad una forma di autoregolazione: proprio per questo dobbiamo considerare tutto ciò che viene definito “anormale” come un’etichetta prodotta dalla società e non una caratteristica dell’individuo. Nessuno di noi si può quindi definire normale o anormale, sono termini che portano a focalizzarsi su pregiudizi e stereotipi”.

“Il normale è negli occhi di chi guarda. Normale non è altro che il nome di un ciclo su una lavatrice”.

Come vedete anche tra le definizione librarie ci sono diverse filosofie di pensiero, spesso anche discordanti.

Quindi se volessimo rincarare la dose, potremmo tranquillamente affermare che certe definizioni, sono dettate dal fatto che si vive in un mondo di convenzioni ed in ogni caso, perchè bisogna sempre trovare una definizione per un qualcosa, al di là che possa o non possa essere giusto o condivisibile.

Altra circostanza molto frequente, oggi giorno, è quella di far apparire “normale” sempre per convenzione universale, quello che “normale” non è.

Ed anche in questo caso, scatta la contraddizione, perché se non si può dare una corretta identificazione al termine normale, non si capisce bene come si può parlare di “Normale” o “Anormale”.

Facciamo un passo indietro e partiamo da quella che una volta si definiva la scala dei valori. Volendo azzardare un ipotetica graduatoria sui valori che oggi dovrebbero tenersi in considerazione di cosa si potrebbe parlare?

… Continua

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di VivereAgrigento
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @vivereagrigento
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAgrigento Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebookfacebook.com/vivereagrigento
Twittertwitter.com/VivereAgrigento




Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2024 alle 17:52 sul giornale del 02 febbraio 2024 - 96 letture






qrcode