Migranti, Gdf recupera cadavere nel mare di Lampedusa

1' di lettura 05/01/2023 - (Adnkronos) - Il cadavere di un migrante in avanzato stato di decomposizione è stato recuperato pochi minuti fa nelle acque antistanti l'isola di Lampedusa.

Ad avvistare il corpo senza vita in mare nei pressi della scogliera di Cala Uccello sono stati i carabinieri, che hanno immediatamente dato l'allarme. Sul posto per il recupero una motovedetta della Guardia di finanza e i vigili del fuoco. Si tratta di un uomo. Il cadavere è stato portato a Cala Pisana. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Intanto oggi sul fronte degli sbarchi sulla più grande delle Pelagie si registra un solo sbarco con 74 migranti arrivati. Si aggiungono ai 215 giunti intercettati a bordo di sei barchini dagli uomini delle Fiamme gialle e della Capitaneria di porto.

"Qui gli arrivi sono senza soluzione di continuità. Abbiamo numeri stratosferici anche in pieno inverno. Le temperature intorno ai 20 gradi e il mare piatto favoriscono gli sbarchi: nel 2022 abbiamo già superato i 100mila transiti sull'isola. Solo il maltempo può fermare gli approdi", dice all'Adnkronos il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino. La Prefettura di Agrigento d'intesa con il Viminale lavora ai trasferimenti per alleggerire la pressione sull'hotspot di contrada Imbriacola. Nel centro stamani erano presenti circa 1.200 ospiti a fronte di una capienza di poco superiore ai 350 posti. In 101 ieri sono stati imbarcati sul pattugliatore della Guardia di finanza con direzione Porto Empedocle. Stessa destinazione anche per i 110 che hanno lasciato l'isola stamani a bordo del traghetto di linea, mentre per altri 58 è stato previsto l'imbarco a bordo della motovedetta della Guardia costiera.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 05-01-2023 alle 16:52 sul giornale del 07 gennaio 2023 - 24 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dLMd





logoEV
qrcode