Sicilia da lunedì in zona gialla, cosa cambia

3' di lettura 27/08/2021 - Da lunedì 30 agosto la Sicilia sarà in zona gialla, la prima regione in Italia dopo settimane con l'Italia intera in fascia bianca.

Ad annunciare l'ufficialità del cambio di colore è stato il ministro della Salute Roberto Speranza: “Ho appena firmato una nuova ordinanza che porta la Sicilia in zona gialla. È la conferma che il virus non è ancora sconfitto e che la priorità è continuare ad investire sulla campagna di vaccinazione e sui comportamenti prudenti e corretti di ciascuno di noi”.

Prima per contagi e per tasso di occupazione dei posti letto in ospedale, l'isola è la prima regione a cambiare colore dopo il via libera a fine luglio dei nuovi criteri per stabilire le fasce di rischio.

La Sicilia ha infatti superato tutte e tre le soglie di rischio (incidenza, ricoveri ordinari e in terapia intensiva) che portano al passaggio in zona gialla. Stando ai dati dell'ultimo monitoraggio settimanale Iss-ministero, l'isola ha un tasso di occupazione in terapia intensiva del 12,1% (contro la soglia del 10%), occupazione posti letto in area medica non critica del 19,4% (contro il 15% di soglia) e incidenza pari a 200 casi per 100mila abitanti, la più alta d’Italia (contro la soglia di 50).

Zona gialla, le regole

Queste le regole in vigore nelle regioni in zona gialla in base all'ultimo decreto Covid del governo. Di fatto non cambia molto rispetto alla zona bianca, la principale differenza sta nel ritorno dell’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto.

Nelle regioni in zona gialla non è previsto alcun coprifuoco, già abolito in tutta Italia. Restano liberi gli spostamenti all’interno e all’esterno della regione, senza obbligo di green pass. Da ricordare però che, indipendentemente dalla fascia di rischio, dal primo settembre servirà il green pass per salire su aerei, navi, traghetti, treni intercity e ad alta velocità.

In zona gialla torna l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto. Ad eccezione ovviamente di bambini sotto i 6 anni, persone con invalidità o patologie incompatibili con la mascherina.

In zona gialla bar e ristoranti restano aperti sia all’aperto che al chiuso, anche alla sera. Per consumare all’interno deli locali è obbligatorio il green pass, non è necessario esibirlo se si sta all’aperto. Scatta però un limite ai commensali: possono sedersi al tavolo al massimo quattro persone, a meno che non si tratti di conviventi.

In zona gialla restano aperte gran parte delle attività, scatta la chiusura solo per discoteche e sale da ballo e per sale giochi e scommesse. Spettacoli ed eventi in teatri, cinema, stadi e palazzetti restano consentiti ma con limiti più stringenti alla capienza.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2021 alle 16:43 sul giornale del 28 agosto 2021 - 137 letture

In questo articolo si parla di attualità, marco vitaloni, articolo, covid, zona gialla

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cgBH





logoEV