Il giudice Rosario Livatino sarà beato

2' di lettura 22/12/2020 - Sarà beato il giudice Rosario Livatino, assassinato dai mafiosi della Stidda ad Agrigento il 21 settembre 1990, all'età di 37 anni.

Papa Francesco ha autorizzato il cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione per le Cause dei santi, a promulgare il decreto che riconosce il martirio "in odium fidei" (in odio alla fede) del giudice canicattinese. La cerimonia di beatificazione potrebbe svolgersi nella primavera del 2021 ad Agrigento. Ad annunciare la decisione da parte del Vaticano è stato il cardinale Francesco Montenegro, che avvio il processo di beatificazione nel 2011, in una diretta Facebook.

"La nostra non è solo terra solo di mafia, ma anche di figure straordinarie che in silenzio vivono la loro parte e scrivono la loro storia. Dobbiamo essere orgogliosi perché il nostro Rosario è beato e adesso appartiene a tutta la chiesa, e la chiesa è il mondo“, ha detto Montenegro.

"Durante la sua attività giudiziaria di contrasto alla criminalità mafiosa in Sicilia, sin da giovanissimo agì sempre con la schiena diritta, senza mai cedere e mostrare debolezza. Per questo fu assassinato, ma proprio per questo il giudice Livatino è diventato per ciascuno di noi esempio di rigore morale e coerenza di vita". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nell'esprimere soddisfazione e gratitudine per il riconoscimento del martirio del giudice Rosario Livatino, ucciso esattamente trent'anni fa in un agguato sulla strada statale 640, mentre viaggiava da solo in auto per recarsi in Tribunale ad Agrigento.

"La sua celebre riflessione 'Alla fine della vita non ci sarà chiesto se siamo stati credenti, ma credibili' dovrebbe diventare per tutti, cittadini e uomini e donne delle istituzioni, programma di vita. Proprio come accaduto con don Pino Puglisi – ha aggiunto Musumeci - la Sicilia può annoverare un nuovo beato tra i suoi figli più illustri, che hanno lottato fino a perdere la propria vita per liberare questa terra dall'oppressione mafiosa".

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2020 alle 17:27 sul giornale del 23 dicembre 2020 - 167 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, mafia, beato, marco vitaloni, articolo, rosario livatino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGM6